Nel corso della nostra vita i cambiamenti, dentro e fuori, sono praticamente infiniti. Questo vale anche per la nostra pelle, che con l’età cambia visibilmente dall’esterno, ma profondamente anche dall’interno. Ecco cosa succede con il raggiungimento dei 50.

«L’iperpigmentazione è un problema comune in questo decennio, così come le macchie dell’età, che iniziano ad apparire sulle mani, sulle braccia e sul viso», ci spiega la dottoressa Ophelia Veraitch, dermatologa di Harley Street, Cranley Clinic. «Sono lontani i giorni in cui la pelle sembra non essere vulnerabile all’esposizione al sole. In questi anni, anche la più breve esposizione può causare chiazze scure. Possono apparire anche linette e venuzze rosse a causa del sole».

La perdita di collagene, inoltre, tende a rendere più pronunciate le rughe e la pelle è molto meno elastica, in particolare nell’area delle palpebre.

La dottoressa Veraitch consiglia di usare una crema extra idratante per mantenere alta la barriera di difesa della pelle e il livello di vitamina A. Usiamo prodotti con retinolo, che aiutano a ringiovanire la pelle ed aumentare la produzione di collagene e nuove cellule.

«Le terapie laser sono utili contro il rossore e la pigmentazione. Il laser è una buona opzione anche per rimuovere i peli superflui sul viso, dato che a questa età la ceretta può danneggiare la pelle più delicata», ha concluso la specialista.

© Cover Media

Imagine copertina in homepage © wenn