Lavanda contro l’ansia e la depressione

In un futuro non troppo lontano, i problemi d’ansia e depressione potrebbero essere curati professionalmente con la lavanda.

Le proprietà calmanti e rilassanti di questa pianta sono già ben note, soprattutto nell’ambito dell’aromaterapia, dato che la lavanda è largamente impiegata sotto forma di olio essenziale.

Ora un team di ricerca in Giappone ha scoperto un impiego nuovo e più efficace di questo composto, che può giovare alla salute mentale delle persone con disturbi psicologici.

«La nostra ricerca indica, per la prima volta, che un composto della lavanda vaporizzata chiamata linanolo dev’essere annusato – non assorbito nei polmoni – per offrire i suoi effetti calmanti, e potrebbe essere impiegato per lenire lo stress e i disturbi dell’ansia», ha dichiarato dottor Hideki Kashiwadani, della Kagoshima University.

Il linanolo è già stato al centro di studi passati, ma non per il suo aroma, che secondo il team di Kashiwadani sarebbe esattamente ciò che innesca il processo di rilassamento.

L’esperimento, condotto sui ratti, indica difatti che la lavanda ha un impatto anti-stress e fortemente ansiolitico sulle cavie esposte al vapore del suo olio essenziale.

«Come in precedenti ricerche, abbiamo rilevato che l’odore del linanolo ha un effetto ansiolitico nei ratti normali», ha dichiarato il leader dello studio. «Tuttavia, non abbiamo rilevato alcun effetto ansiolitico nei ratti anosmici – i cui neuroni olfattivi sono stati distrutti – fenomeno che conferma che il rilassamento dei ratti normali è stato provocato dai segnali olfattivi evocati dal linanolo».

Gli effetti di questa sostanza naturale possono essere messe a confronto con le benzodiazepine, ovvero i farmaci sedativi, che vengono comunemente prescritti per trattare i disturbi come l’ansia e l’insonnia.

«Il linanolo vaporizzato potrebbe essere un’alternativa sicura per gli individui che hanno difficoltà con l’somministrazione di ansiolitico orale o in supposta, per esempio i neonati o gli anziani in stato confusionale», ha concluso Kashiwadani.

© Cover Media
Image © Felix Kästle/picture-alliance/Cover Images

2018-11-03T22:35:10+02:00 27-10-2018|benessere|