Un mese senza alcol: l’impatto straordinario sulla salute

Tutti sappiamo che l’eccessivo consumo di alcol fa male, ma quasi sempre cadiamo nella tentazione di uno o due bicchieri di troppo.

Le più recenti linee guida stilate dal governo britannico raccomandano di non eccedere le 14 unità di alcol alla settimana (circa 7 birre 0.40), sia per le donne che gli uomini. Nel frattempo questo mese è stata lanciata una nuova campagna anti-alcol chiamata Go Sober for October, in sostegno dell’associazione Macmillan Cancer Support. Dottor Michael Mosley, del popolare programma tv Trust Me, I’m a Doctor, ci spiega perché è importante trascorrere qualche tempo senza bere alcolici.

Un team di ricerca presso la University College London e la Royal Free Hospital, nel Regno Unito, ha chiesto a un totale di 26 volontari di sottoporsi ad un controllo generale prima e dopo l’esperimento, durante il quale dovevano astenersi all’alcol per un mese. Alla fine delle 4 settimane, i partecipanti potevano riprendere a bere come di consueto.

«L’astinenza all’alcol porta ad un significativo calo della pressione sanguigna e di peso, di circa 2-3 chili», ha dichiarato il professor Rajiv Jalan, leader dello studio e ospite del programma di Mosley.

«Quello che realmente ci ha sorpreso è la riduzione di grasso nel fegato, di quasi 20% nei bevitori abituali e di circa 10% in quelli moderati».

Anche i marcatori tumorali nel sangue hanno subito una netta riduzione in entrambe le tipologie di bevitori.

Come parte dell’esperimento, le condizioni dei partecipanti sono state rivisitate di nuovo a tre settimane dalla fine della ricerca: è risultato che i bevitori moderati erano tornati alle loro «leggere» abitudini, mentre gli individui che prima dello studio bevevano «pesantemente», avevano ridotto di ben 70% il consumo di alcol. Alcuni di essi avevano perfino smesso di bere del tutto.

© Cover Media
Image © Ivan Gener/Westend61/Cover Images

2019-03-30T08:13:03+02:00 12-10-2018|benessere|