Beauty: l’esfoliante nella nostra routine

In qualsiasi stagione, la sensazione di avere la pelle fresca, soffice e vellutata non ha prezzo.

Per far ciò, la pelle ha bisogno di riposarsi e le sue cellule di rinnovarsi. È qui che entra in gioco uno dei prodotti assolutamente immancabili nella nostra routine di bellezza: lo scrub.

«L’esfoliante è uno step più avanti rispetto al normale lavaggio con il detergente, perché la sua azione neutralizza le cellule morte, la sporcizia e l’eccesso di sebo sulla superficie della pelle», ha spiegato il dottor Ross Perry, della clinica Cosmedics Skin.

«Dopo aver fatto lo scrub, la pelle sarà visibilmente più fresca e più luminosa grazie alla stimolazione delle cellule».

Esistono tantissimi prodotti e trattamenti per ottenere questi risultati, per esempio la microdermoabrasione e i peeling chimici, ma anche semplici scrub da fare a casa. Ma come scegliere ciò che più si addice alle nostre esigenze?

«Dipende innanzitutto dal nostro tipo di pelle e dalle preoccupazioni che abbiamo al riguardo, e in secondo luogo da cosa cerchiamo, se un prodotto fài da té o un trattamento in un centro di bellezza. Nel dubbio, scegliamo sempre l’esfoliante più delicato», ha aggiunto l’esperto

Per la pelle del viso utilizziamo una formula apposita, solitamente meno intensa di quella ideata per l’esfoliazione del resto del corpo. La differenza di norma sta nel tipo di granelli o microgranuli impiegati (di origine naturale dopo la messa al bando dei materiali plastici negli scrub) per combattere la sporcizia e la pelle morta: per il viso sono più fini e delicati; per il corpo più grossi e duri.

Dopo aver fatto lo scrub, dottor Perry consiglia di applicare una buona crema idratante, per nutrire e stimolare le nuove cellule.

© Cover Media

Image © pixabay CC0/JIb_Enjoy

2018-09-18T15:41:23+02:00 24-8-2018|bellezza|