Danny Boyle: è Daniel Craig la causa del suo addio a Bond?

La sorprendente scelta di Danny Boyle di rinunciare alla regia del nuovo James Bond è stata causata da un presunto litigio tra il direttore cinematografico e il protagonista Daniel Craig.

Quest’ultimo infatti pare non fosse d’accordo con la scelta del regista di scritturare una serie di attori semi-sconosciuti, tra cui Tomasz Kot, noto solamente per un film polacco sulla Guerra Fredda, e a cui sarebbe dovuta spettare la parte di un villain russo.

Non a caso, nel comunicato shock con cui è stato dato il benservito a Boyle, i produttori del franchise, Barbara Broccoli e Michael G. Wilson, hanno incluso il nome di Craig.

«È stato detto ai produttori di inserire il nome di Craig nel comunicato, con cui hanno dichiarato che Boyle era stato licenziato», ha dichiarato una fonte al Daily Telegraph. «Ho sentito che volevano inserire alcuni elementi della Guerra Fredda, ma sullo sfondo dei giorni nostri», ha aggiunto l’insider. «Danny Boyle era disponibile a farlo. Non è stato quello il problema. La questione è sorta al momento dei casting pre-production».

Craig, come è noto, ha voce in capitolo sulle scelte delle co-star, tanto che è sempre stato lo stesso attore britannico ad avere l’ultima parola sulle Bond Girls, che si sono succedute nei quattro film della saga con lui protagonista.

«Per esempio, lui ha scelto Eva Green per essere la Bond Girl in “Casino Royale” e così è stato per tutte le altre Bond Girls con cui ha lavorato», ha spiegato il bene informato al Telegraph.

Kot è stato tra gli attori più acclamati dell’ultimo Festival di Cannes, con il regista di «Cold War» che è riuscito ad aggiudicarsi il premio di Best Director.

Ad aver fatto precipitare la situazione è stata inoltre la scelta di Boyle di cestinare una precedente sceneggiatura scritta dai veterani di Bond, Neal Purvis e Robert Wade, in favore di uno script su cui il regista britannico stava lavorando con il collaboratore di lunga data John Hodge.

Ufficialmente, Danny Boyle ha rinunciato all’incarico per «divergenze creative».

Al momento rimane invariata la data di uscita nelle sale del venticinquesimo capitolo della saga, in programma a novembre 2019.

© Cover Media

Image Daniel Craig by © Ralf Succo/WENN.com

2019-02-27T00:09:20+02:00 23-8-2018|moda|